LA ZES NEL BARICENTRO INTERMODALE TIRRENO ADRIATICO

Con questo lavoro vogliamo ribadire l’importanza di un porto efficiente, funzionale, ben connesso con la rete comunitaria dei trasporti (Ten-T). La Zona Economica Speciale (ZES), “strumento” previsto dal Decreto Sud, costituisce la nuova grande opportunitĂ , che offre all’Abruzzo la possibilitĂ  di connettersi, attraverso il suo Porto, con le rotte dello sviluppo. Ma occorre una visione strategica della crescita regionale, che affronti il problema delle “aree interne”, coinvolgendole strutturalmente dentro le vie internazionali del traffico merci. Non può essere la nuova occasione per dare contentini “a pioggia” che non sortiscono risultato alcuno.